S.M.I.

Servizio Multidisciplinare Integrato

SMI

Il Servizio Multidisciplinare Integrato, SMI CAD, autorizzato dall'ASL di Milano e accreditato con la Regione Lombardia (Carta dei Servizi SMI, Normativa di riferimento), si occupa di prevenzione, trattamento e riabilitazione di persone con problematiche di abuso e dipendenza da alcool, sostanze stupefacenti, farmaci e comportamenti compulsivi quali il gioco d'azzardo patologico (o ludopatia).

L'attività di cura si svolge attraverso progetti multidisciplinari (medico, psicologico, sociale) individualizzati, con interventi terapeutici prevalentemente ambulatoriali (individuali e di gruppo) gratuiti, con attenzione alle condizioni di vita, compreso il disagio sociale e la marginalità, e in genere alla salute psico-fisica e sociale e al benessere globale della persona.
Si allarga perciò a interventi di cura e riabilitazione, di tipo ospedaliero e residenziale (programmi in comunità) in collaborazione con i servizi specialistici territoriali più adeguati. Può comprendere inoltre interventi di prevenzione e terapia delle patologie correlate (p.e. tumorali o degenerative – in collaborazione con l'Istituto Nazionale dei Tumori – e infettive – in collaborazione con Lila).
Gli interventi terapeutici vengono svolti – in caso di stretta necessità – a domicilio o presso il carcere, in collaborazione con l'equipe interna al carcere dei SerT (progetti terapeutici alternativi al carcere).

Possono accedere al Servizio Multidisciplinare Integrato SMI CAD persone con problemi di abuso e dipendenza da alcool, sostanze stupefacenti, farmaci e gioco d'azzardo compulsivo (o ludopatia):

  • sia italiani che stranieri
  • adolescenti. È necessario il consenso dei genitori nel caso di interventi terapeutici invasivi.
  • con problemi giudiziari in corso
  • con disagio sociale e in stato di marginalità
  • familiari o persone vicine.

Al momento dell'accesso è prevista la specifica attività di segretariato sociale finalizzata all'accettazione e accoglienza di tutti gli utenti del Servizio Multidisciplinare Integrato SMI CAD con il compito di ascoltare, valutare le richieste, fornire informazioni e consulenze e orientare sia agli interventi terapeutici interni sia alla rete dei Servizi esterni.

Per accedere al Servizio Multidisciplinare Integrato SMI CAD
Ci si rivolge direttamente al Servizio, telefonicamente o di persona, negli orari di prima accettazione e segretariato sociale.
Non occorre prescrizione medica, né invio del medico di base
È necessario presentare un documento di identità valido e la Carta Regionale dei Servizi, per i residenti nell'ASL di Milano. Per coloro che provengono da altre ASL di residenza e per gli stranieri senza permesso di soggiorno vengono seguite le procedure prescritte dalla Regione Lombardia. Per la somministrazione delle terapie sostitutive (Metadone, Buprenorfina o Subutex, Buprenorfina/Naloxone o Subuxone) è prevista la verifica con il SerT di riferimento al fine di evitare la duplicazione degli interventi.

Orari di apertura
Da lunedì a venerdì dalle 10 alle 19

Orari di prima accettazione e segretariato sociale
Da lunedì a venerdì dalle 11 alle 13 e dalle 14 alle 18

Orari di somministrazione delle terapie sostitutive
Da lunedì a venerdì 11,00 – 13,00
Lunedì 16,00 – 18,30; da martedì a venerdì 15,00 – 18,30 
Per utenti trasferiti da altri servizi solo nell'orario pomeridiano
Sabato, domenica e festivi 10,30 – 12,30 (per tutti)

Tempi
Se la persona si rivolge direttamente al servizio viene svolto un colloquio di primo ascolto e conoscenza e prima risposta (accettazione) in tempi veloci. Segue immediatamente una visita di valutazione medica per donne in stato di gravidanza o minori. Entro 10 giorni iniziano i successivi colloqui (con medico, assistente sociale, psicologo) per l'avvio della valutazione a cui seguirà un programma terapeutico individualizzato.
La fase di valutazione dura circa 1 mese. I programmi terapeutici hanno durate molto variabili (da pochi mesi a qualche anno), a seconda dei bisogni di cura, delle particolarità e potenzialità individuali e degli interventi terapeutici necessari (che possono essere diversificati e in vari contesti).
La somministrazione del farmaco sostitutivo (Metadone e Buprenorfina o Subutex) – eccetto condizioni e necessità terapeutiche particolari – inizia dopo una prima fase di valutazione e non al primo accesso o alla prima visita medica.

Equipe e Organizzazione

  • Responsabile di Struttura
  • Responsabile dell'Organizzazione e delle Risorse
  • Responsabile Sanitario
  • Coordinatore Clinico Equipe
  • Medici
  • Psichiatri
  • Infermieri professionali
  • Psicologi e psicoterapeuti
  • Assistenti sociali
  • Educatori professionali
  • Segreteria e amministrazione

Ogni persona è seguita da un'equipe dedicata, composta da figure che rimangono costanti lungo il percorso terapeutico, una delle quali (case manager) ha funzione di raccordo e coordinamento degli interventi.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.  Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione